DEFINIZIONE DELLE comunità energetiche

Comunità Energetiche, cosa sono

Anche in Italia sono approdare le Comunità Energetiche Rinnovabili. Si tratta di associazioni di cittadini e di imprese che possono produrre energia da fonti rinnovabili e consumare direttamente la propria energia.

La definizione di Comunità Energetiche prevede che siano installati impianti rinnovabili con una potenza complessiva inferiore a 200 kW. Prevede poi che l’energia prodotta sia consumata direttamente “sul posto”, o stoccata in appositi sistemi di accumulo.

L’impianto della Comunità Energetica deve essere connesso alla rete elettrica a bassa tensione, mediante la medesima cabina di trasformazione a media/bassa tensione da cui la Comunità attinge anche per l’energia di rete.

Le Comunità dell’Energia

L'energia a chilometro zero

Le Comunità dell’Energia possono aiutare concretamente nel raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione a livello nazionale e comunitario. Le CER, sono un “soggetto giuridico”.
Le CER si basano sulla partecipazione aperta e volontaria. Come soggetto giuridico sono controllate da azionisti o membri che si trovano vicini ai loro impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.
Gli azionisti o i membri delle Comunità dell’Energia sono persone fisiche, PMI o autorità locali, come ad esempio le amministrazioni comunali.
L'obiettivo principale delle CER è quello di fornire benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità agli azionisti o membri o alle aree locali in cui si opera.

Anche in Italia ora è possibile realizzare Comunità Energetiche Rinnovabili. Questo dà la possibilità a cittadini, associazioni e imprese di realizzare impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile (fotovoltaico) e di autoconsumarla.

Energia pulita per l’autoconsumo

Comunità Energetiche di cittadini, attività commerciali, imprese

Hexergia, attiva in Calabria e in tutta Italia, con il suo know-how offre il suo contributo concreto alla realizzazione di Comunità Energetiche, a comunità che producono e consumano energia che proviene da fonti rinnovabili. Si tratta di energia elettrica pulita per l’autoconsumo ed è una soluzione che spiana la strada a nuove opportunità per la transizione energetica del Paese.

Produrre e consumare la propria energia

Le CER si basano su un impianto condiviso, con una potenza complessiva inferiore a 200 kW.

Energia pulita rinnovabile, fotovoltaico in primis

Si adottano tecnologie energetiche da fonte rinnovabile, come il fotovoltaico in primo luogo.

Benefici ambientali, economici e sociali

Energia a chilometro zero

La possibilità di creare Comunità Energetiche – ora che è possibile grazie a una apposita legge – è un bel passo avanti nella direzione di uno scenario energetico basato sullo sviluppo di forme di produzione e consumo di energia a chilometro zero.

Si tratta di una svolta importante che permette di sviluppare nel nostro Paese la produzione di energia da fonti rinnovabili. La decarbonizzazione e la transizione energetica ed ecologica dell’elettrico porteranno benefici a tutti.

Sei interessato ai nostri servizi?

Inviaci un messaggio o contattaci!