News

Consigli utili per scegliere i componenti di un buon impianto fotovoltaico

No Comments

Le informazioni che possono fare la differenza

Scegliere di installare un impianto fotovoltaico è oggi una decisione vantaggiosa e responsabile, che porta con sé benefici considerevoli per il privato e per la collettività, sotto il profilo della tutela ambientale.

Acquistare un impianto di energia rinnovabile è, infatti, il modo migliore per contribuire alla causa, dotando il proprio immobile di un sistema autosufficiente e, soprattutto, eco sostenibile.

Le aziende impegnate nella realizzazione e nell’installazione di impianti fotovoltaici sono in continua espansione e si muovono all’interno di un mercato ormai ricco e fiorente.

In questo ambito, l’impresa Hexergia, di Via Conforti, n. 25, a Cosenza, rappresenta una realtà leader nel settore, con alle spalle oltre trent’anni di esperienza sul campo.

Un Know-How esperto ed una sofisticata area di progettazione, hanno reso l’azienda solida e competitiva, tanto da diventare un vero e proprio punto di riferimento per clienti e potenziali nuovi acquirenti. 

Qualche dato tecnico

Come anticipato, i pannelli fotovoltaici permettono all’edificio di beneficiare degli enormi vantaggi dell’energia rinnovabile.

Ma come funzionano, nel dettaglio, i sistemi in questione?

Il cosiddetto effetto fotovoltaico non è altro che un processo capace di convertire in elettricità l’energia sprigionata dai fotoni.

Grazie alla luce del sole, gli elettroni presenti sulle celle fotovoltaiche di silicio vengono stimolati, assorbendo proprio l’energia che il fotone ha nel momento in cui colpisce il pannello.

Il risultato di questo processo è rappresentato da elettroni che iniziano a muoversi all’interno del circuito, generando così corrente elettrica.

È doveroso precisare che, inizialmente, l’impianto fotovoltaico produce energia in corrente continua, che dovrà poi essere trasformata in corrente alternata da un apposito inverter, così da essere trasportata nelle reti di distribuzione.

In aggiunta a quanto detto, occorre specificare anche che cosa si intende con il termine efficienza di conversione, locuzione molto gettonata in materia.

Questa espressione viene utilizzata per indicare la percentuale di energia effettivamente convertita dall’impianto fotovoltaico.

Infatti, non tutta l’energia solare che colpisce le celle viene trasformata, poiché solo un quinto di questa diventa realmente energia fruibile.

Secondo gli esperti del settore, perché i moduli di energia rinnovabile si rivelino utili, l’efficienza di conversione deve arrivare almeno alla soglia del 20%.

A cosa prestare attenzione

Per poter scegliere in maniera consapevole, raccogliere informazioni sul funzionamento e sui benefici di un impianto fotovoltaico rappresenta, senza dubbio, il primo e fondamentale passo.

La conoscenza della materia è uno step fondamentale, ma non può essere l’unica base per acquistare il proprio impianto fotovoltaico.

Ogni singolo componente deve essere analizzato nel dettaglio, così da riuscire a valutare quale, tra i vari modelli disponibili, sia l’impianto più affine alle esigenze energetiche dell’edificio.

Nello specifico, il modulo fotovoltaico è formato da più celle, realizzate in materiale semiconduttore come il silicio cristallino, il silicio policristallino e il cosiddetto film sottile (thin film).

Più moduli collegati in serie formano un pannello fotovoltaico e, secondo i professionisti del settore, per una maggiore efficienza, è consigliabile optare per le celle in silicio monocristallino, caratterizzate da una buona reattività anche con una minore intensità solare.

Anche la scelta di generatore ed inverter si rivela estremamente importante.

Il primo trasforma l’energia solare in corrente elettrica continua e lo fa grazie ad un collegamento tra i vari moduli.

Dunque, un buon generatore permetterà all’impianto di ricavare agevolmente energia.

Questa, però, ha bisogno di essere trasformata in corrente alternata ed è per tale ragione che il sistema dovrà essere dotato di un inverter.

La cosa migliore è acquistare il modello in base alla potenza di cui si necessita, posizionandolo quanto più vicino possibile ai pannelli.

Completano il quadro un contatore classico ed uno bidirezionale, aggiunto al primo perché predisposto per ricevere e cedere energia elettrica.

Questa breve panoramica aiuta il potenziale acquirente nella decisione, anche se il consiglio migliore in materia è quello di rivolgersi a professionisti del settore.

La società specializzata Hexergia affianca il privato nella scelta dell’impianto fotovoltaico, mettendo a sua disposizione conoscenze tecniche e staff qualificato.

Per ulteriori dettagli in merito chiama il numero 0984/445881 o visita il sito internet www.hexergia.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.